Cerca

Maugeri: accordo sui tempi di vestizione

Creston (Fp Cgil Lombardia): “Un accordo importante, riconferma i tempi di vestizione come tempi di lavoro”
30 mag. - “Un accordo importante, perché riconferma in Maugeri i tempi di vestizione come tempi di lavoro. Era già così nell’accordo del 2017, poi decaduto nell’anno successivo. Questa intesa riafferma un principio che sta per essere ribadito in moltissimi e diversi contratti nazionali e va a riconoscere questo diritto a partire dal 2014”. Questo il commento di Gilberto Creston, Fp Cgil Lombardia, sull’ipotesi di accordo relativo al tempo tuta e al passaggio di consegne che è stato siglato unitariamente il 27 maggio scorso a Pavia, sede principale degli Istituti clinici Maugeri. Del testo il segretario regionale evidenzia le “modalità che prevedono il recupero certo del numero di giornate che abbiamo trasformato in giorni di permesso e che saranno fruite dalle lavoratrici e dai lavoratori in base alle loro esigenze, nel rispetto di quelle aziendali, e in qualsiasi caso non potranno andare perdute”.
I permessi retribuiti saranno riconosciuti in misura forfetaria e differenziata tra personale turnista o non turnista. Per cui per ciascuno degli anni dal 2017 al 2019: 5 giorni al personale su 3 turni, 3 giorni a quello su 2 turni, 2 giorni a chi su unico turno. Per ciascuno degli anni dal 2014 al 2016: 6 giorni al personale su 3 turni, 4 giorni a quello su 2 turni, 2 giorni a chi su unico turno.
Gli stessi permessi saranno fruibili per non più di 5 giorni annui per il personale su 3 turni, non più di 3 giorni annui per chi su 2 turni, non più di 2 giorni annui a chi su unico turno.
tiziana.altea | 30 maggio 2019, 18:17
< Torna indietro