Cerca

Inail Lombardia / Sindacati contro le voci di chiusura

Meduri (Fp Cgil): erogazione dei servizi e modello organizzativo vanno tenuti insieme
8 ott. – “In attesa di ulteriori e sostanziali cambiamenti organizzativi, riteniamo inopportuno creare situazioni di ansia ed allarmismo tra i lavoratori che attualmente, tra mille difficoltà operano in questa regione. Rimane imprescindibile affrontare e risolvere i problemi delle strutture e non crearne ulteriori”.  La lettera inviata dai sindacati lombardi della funzione pubblica al Direttore regionale Inail Lombardia si chiude con questo imperativo. Ma cosa temono Fp Cgil – Cisl Fp – Uil Pa e Confintesa Fp? “Girano voci che sul territorio lombardo saranno chiuse delle sedi dell’istituto. Riteniamo queste voci infondate, anche perché una prospettiva del genere andrebbe prima discussa al tavolo di confronto, come prevede il nostro contratto nazionale delle Funzioni Centrali” spiega Francesco Meduri, coordinatore regionale della Fp Cgil. L’istituto delle assicurazioni contro gli infortuni sul lavoro è presente in Lombardia con 28 sedi e per il sindacalista ogni decisione che interessa “l’erogazione di servizi da garantire capillarmente ai cittadini non può andare disgiunta da una visione complessiva del modello organizzativo”. Tutto si tiene, laddove carichi di lavoro, carenze di organico, modalità di gestione del servizio portano già a differenze nell’erogazione delle prestazioni e laddove l’obiettivo sindacale è “assicurare servizi sempre migliori”.
tiziana.altea | 08 ottobre 2018, 09:06
< Torna indietro