Cerca

Comune di Pontida / Fp Cgil Bergamo: decentrato illegittimo

La denuncia del sindacato attraverso Marco Brumana: “gravi errori formali sulle cifre e sull’applicazione delle norme e comportamento antisindacale poiché non vi è stata contrattazione sulla destinazione”.
12 gen. – “Quello del Comune di Pontida è un contratto decentrato illegittimo nelle forme e nei contenuti”. È questa la denuncia di Marco Brumana della FP CGIL di Bergamo. “Ci sono gravi errori formali sulle cifre e sull’applicazione delle norme e inoltre ci troviamo di fronte a un comportamento antisindacale poiché non vi è stata contrattazione sulla destinazione. Il Fondo per il salario accessorio risulta in palese contrasto con i noti pareri legali in materia. Inoltre, il provvedimento, inviato quale informazione preventiva alla parte sindacale, non si limita a determinare l’importo del Fondo ma ne ripartisce le risorse in tutte le sue parti: indennità, produttività, incentivi per le funzioni tecniche, nonché il finanziamento di una progressione orizzontale dalla posizione D1 alla D2, modificando impropriamente, a fine anno, quanto stabilito con i Contratti Collettivi Decentrati Integrativi precedenti”.
Particolarmente grave e discriminatorio per Brumana è aver attribuito una sola progressione a un’unica persona, scelta inaccettabile anche perché i criteri devono essere definiti prima e noti a tutti. “Vengono variati a fine anno i valori e le condizioni delle indennità per particolari responsabilità. Gli incentivi per le funzioni tecniche, poi, vengono attribuiti con effetto retroattivo, sanando liquidazioni già effettuate durante l’anno in assenza di un qualsiasi accordo, in contrasto con quanto affermato dalle diverse sezioni della Corte dei Conti”.
Anche la procedura seguita, secondo la FP CGIL risulta poco trasparente. “Stupisce la firma da parte della UIL-FPL di Bergamo, nonostante la causa in corso tra il Comune di Pontida, FP CGIL e FP CISL riguardante la contrattazione integrativa. Stupisce ancora di più, viste le responsabilità del ruolo, il parere favorevole del revisore contabile” conclude Brumana. (Lucilla Pirovano)
tiziana.altea | 12 gennaio 2018, 13:00
< Torna indietro