Cerca

Inceneritore di Parona / Bando d’appalto senza vincoli, rischiano 19 operatori

Catalano Puma (Fp Cgil Pavia): non abbiamo firmato l’accordo con il committente. Al via il tentativo di raffreddamento e conciliazione. Melissano (Lomellina Energia): solidarietà ai colleghi con noi da una vita, come Rsu faremo di tutto
12 ott. – A fine anno scade l’appalto e i 19 dipendenti della Gea sas di Mortara, da anni ‘palisti’ al caricamento delle linee dell’inceneritore di Parona, rischiano di perdere il posto. Il gestore dell’inceneritore, Lomellina Energia, nel nuovo capitolato d’appalto non ha inserito né la clausola sociale per la tutela occupazionale né l’obbligo per l’impresa che vincerà il bando di applicare il contratto nazionale dell’igiene ambientale. “Di fronte a queste mancanze, l’altro giorno non potevano firmare l’accordo con il committente – afferma Fabio Catalano Puma della Fp Cgil Pavia -. Lomellina Energia non solo mette a rischio il futuro lavorativo di 19 persone che potrebbero non essere riassunte nel cambio d’appalto ma pure rischia di peggiorare le condizioni contrattuali dei lavoratori. Inaccettabile. Ora seguiremo le procedure per il tentativo di raffreddamento e conciliazione”. “Come Rsu siamo e saremo vicini ai nostri colleghi, che sono con noi da una vita e rappresentano un valore aggiunto, umano e professionale. Faremo di tutto e vigileremo per far rispettare le previsioni contrattuali” afferma Giovanni Melissano, lavoratore di Lomellina Energia, candidato alle prossime elezioni Rsu. 
tiziana.altea | 12 ottobre 2017, 07:51
< Torna indietro