Cerca

“Abbi cura di te” / Prevenire disagi e dolore

Sorrentino (Fp Cgil) alla presentazione del rapporto sulle malattie professionali nei servizi educativi: “Continuiamo il percorso, acquisendo ulteriori dati ma anche mirando al miglioramento della normativa”
9 mag. - È stata presentata ieri a Firenze ‘Abbi cura di te', la ricerca della Fp Cgil e dell'Inca Cgil, in collaborazione con la Fondazione Giuseppe Di Vittorio, sulle condizioni di lavoro e di salute di maestre, educatrici e tutto il personale degli asili nido e delle scuole dell'infanzia.
“L’indagine ci restituisce una descrizione abbastanza critica ed emerge una presenza diffusa e diversificata di disturbi fisici, che descrivono una situazione professionale in cui possono presentarsi problemi diffusi all’apparato muscolo- scheletrico. Nella gran parte dei casi i problemi più rilevanti riguardano la schiena e le spalle e l’incidenza di questi disturbi cresce nel caso delle educatrici e delle maestre. Inoltre, è da evidenziare che il 40,6% delle rispondenti afferma di soffrire di lombalgie acute. Anche la riduzione dell'udito e i disturbi del sonno risultano criticità diffuse per chi opera nel settore” ha spiegato Daniele Di Nunzio della Fondazione Di Vittorio.
Serena Sorrentino, segretaria generale della Fp Cgil, ha chiuso i lavori sottolineando che "stiamo registrando un pesantissimo arretramento delle condizioni di lavoro in questo settore. Lo stato di disagio è espresso anche dalla frequenza della parola 'dolore' registrata nelle interviste, un termine che racchiude il disagio fisico e quello psicologico. Dobbiamo agire sulla prevenzione e l’ambiente di lavoro deve diventare sicuro. Occorre valorizzare e riconoscere la professionalità delle lavoratrici e dei lavoratori dei servizi educativi e consentire loro di lavorare in condizioni sicure per sé e per i bambini. Serve una vera battaglia assunzionale". (Lucilla Pirovano)
pubblicazione | 09 maggio 2019, 10:19
< Torna indietro