Cerca

#PuntoContratti / Cooperative sociali: evoluzioni positive

Il resoconto dei tavoli del 5 e 6 marzo. Prossimo incontro mercoledì 20
8 mar. – “Al di là della riserva sull’orario di lavoro, la trattativa ci ha consentito di raggiungere degli avanzamenti importanti e per nulla scontanti, su temi delicati quali notti passive (che diventano oggetto di contrattazione aziendale) e tempi di vestizione che finalmente avranno il giusto riconoscimento nell’articolato contrattuale e saranno demandati anch’essi alla contrattazione territoriale”. La Fp Cgil nazionale rendiconta sulle trattative serrate del 5 e 6 marzo (andate avanti fino a mezzanotte circa) per il rinnovo del contratto delle Cooperative sociali, di cui, in sostanza, si è chiusa la parte normativa e avviata quella economica.
I sindacati unitariamente hanno richiesto che gli incrementi in busta siano in linea con quelli dei contratti già siglati e che ci sia una una tantum adeguata, per coprire il periodo di vacanza contrattuale. Hanno inoltre “proposto di istituire un fondo che intervenga a sostegno della fascia più anziana delle lavoratrici e dei lavoratori e a integrazione salariale di tutti quelli che hanno ‘sospensioni’ lavorative come nel caso degli educatori”, informano il segretario Fp Cgil Michele Vannini e, per il comparto, Stefano Sabato. Mercoledì 20 marzo, al prossimo incontro, si saprà la valutazione in merito delle controparti. 
tiziana.altea | 08 marzo 2019, 09:00
< Torna indietro