Cerca

Sesto SG / I nidi comunali e il ‘verme nella mela’

Bonfanti (Fp Cgil Milano) scrive all’amministrazione chiedendo un incontro urgente, che sarà il 12 febbraio

5 feb. – Smantellare un servizio impoverendolo. È questa la denuncia lanciata dalla Fp Cgil milanese, che con la segretaria Alexandra Bonfanti attacca l’amministrazione di Sesto San Giovanni sui nidi comunali. In particolare su uno dei sette presenti, al centro di una diatriba intercorsa tra alcune educatrici e un segretario comunale, che è anche direttore del personale. “Le lavoratrici hanno scritto al loro responsabile e al segretario comunale per evidenziare le criticità lavorative dovute alle carenze di organico – racconta Bonfanti -. Dal secondo sono partite velate accuse verso le dipendenti, paventando provvedimenti disciplinari in ragione di quelle che ha considerato mere polemiche. Questo è inaccettabile! Peraltro sappiamo che ciò succede anche in altri settori dell’ente”. Da qui la lettera con cui la sindacalista ha chiesto un incontro urgente all’amministrazione comunale, fissato al 12 febbraio. “Le difficoltà dei servizi educativi comunali non sono nuove ed è grave che un direttore del personale non ne sia a conoscenza – aggiunge Bonfanti -. Siamo decisamente preoccupati, poi, visto che nei prossimi 3 anni non sono previste nuove assunzioni mentre ci saranno pensionamenti. Non solo: si sta perseguendo in modo chirurgico la strada dell’esternalizzazione del servizio. Come un verme nella mela, per svuotarla dall’interno. Una volontà politica che contrasteremo fino all’ultimo”.
tiziana.altea | 05 febbraio 2019, 09:01
< Torna indietro