Cerca

Doveri full time. Diritti part-time

Assemblea pubblica unitaria confederale Cgil Cisl Uil Brescia, con le categorie della funzione pubblica e del commercio, aperta a tutti i parlamentari bresciani e all'ammistrazione comunale. Sabato 18 novembre, ore 14.30, presso la Camera del Lavoro di Brescia (via Fratelli Folonari 20)
Le lavoratrici e i lavoratori che garantiscono con il proprio lavoro i servizi di ristorazione, pulizia e ausiliariato nonchè i servizi ad personam nelle scuole della provincia di Brescia e in tutta Italia sono le uniche che oggi non usufruiscono di alcun ammortizzatore sociale durante i periodi di non lavoro (da giugno a settembre) e vengono penalizzate nell'accesso alla pensione.

Vogliamo superare le iniquità che l'attuale legislazione determina per i part-time ciclici (in larga parte donne).
Non possono esistere "doveri full time" e "diritti part time"!

La Corte Europea ha stabilito che la normativa italiana sul part-time verticale ciclico viola il principio di non discriminazione definito dalla Direttiva Europea n. 98/81
in quanto esclude i periodi involontariamente non lavorati dal calcolo dell'anzianità contributiva. E' possibile eliminare questa discriminazione, basta che la legislazione si adegui alla Direttiva Europea.
tiziana.altea | 13 novembre 2017, 17:34
< Torna indietro